Alla Tharros non bastano tre goal rifilati al Carloforte per portare a casa i tre punti.

I Biancorossi partono subito all'attacco e dopo venti minuti sono già sopra di due, il primo lo mette a segno Atzeni che sfrutta in batti e ribattti a seguito di un calcio d'angolo calciato da Basciu, il secondo lo sigla il neo acquisto Bonicelli che ben servito dallo stesso Atzeni non sbaglia e sigla il suo primo goal con la maglia della Tharros.

A quel punto per la Tharros sembra essere una partita in discesa ma poco prima del riposo i padroni di casa accorciano e riaprono l'incontro.

Nei primi minuti della  ripresa i biancorossi subiscono la prevedibile pressione dei Carlofortini alla ricerca del pareggio ma i minuti passano e la Tharros mantiene il risultato che sembra essere consolidato, sopratutto dopo l'espulsione per doppia ammonizione del numero cinque della squadra di casa, 
all' 85' invece il Carloforte pareggia ma dopo due minuti rimane in dieci per un'altra espulsione per doppio giallo, questa volta a farne le spese è il numero quattro che reagisce ad un fallo di Gabriele Cossu. A quel punto la Tharros crede nel colpacio e si riversa tutta quanta all'attacco, lo sforzo viene premiato al novantesimo quando un inarrestabile capitan Princiotta ben imbeccato dal giovane Fiori, con un fendente calciato di sinistro fa secco il portiere del Carloforte, ma quando I giochi sembrano fatti e cioè al novantacinquesimo la Tharros viene riacciuffata dai padroni di casa che sfruttano al meglio la loro ultimissima occasione, calcio di punizione dalla trequarti con palla che va a finire sulla testa del capitano di casa che colpisce con precisione la palla che si insacca alle spalle di Ricardo Mele, neanche il tempo di portare la palla al centro e l'arbitro fischia la fine. Probabilmente alla vigilia un punto così lontano da casa si sarebbe anche potuto accettare ma stando a come sono andate le cose quello stesso punto sa di sconfitta. Ora ci si concentrerà a quella che sarà la prima gara di campionato casalinga, Domenica prossima al campo Tharros ci sarà il Guspini già incontrato nei doppi incontri di Coppa Italia dove la Tharros ha sempre vinto, questa volta però si tratta di campionato e gli avversari faranno di tutto per riscattarsi.

Sponsor 2017/2018